martedì 8 febbraio 2011

Io ballo da sola...o almeno vorrei!!!


Ma io dico: con tanti posti che ci sono al mondo, ma che hai mica scambiato il mio cervello per una sala da ballo!?!?!?!? Sì, parlo di lui, l’ormone ballerino!!! Salti, piroette, salti mortali e bunga bunga…tutti nella mia testa!!! Mio marito mi saluta al mattino trovandomi bella sorridente allegra, e la sera mi trova che mi commuovo davanti ad una pubblicità ( il che è davvero patologico) e mi chiede: dove hai nascosto mia moglie!?!?!? Quando attraversare al semaforo con passeggino diventa un’avventura all’Indiana Jones, quando associ la parola concentrazione esclusivamente al passato di pomodoro, quando fare i calcoli per pagare alla cassa del supermercato diventa roba da genietti alla Einstein, quando azionare la lavatrice diventa un’impresa interspaziale, quando rileggi dieci volte la stessa pagina di un libro per coglierne il senso…
Poi… improvvisi picchi di allegria ingiustificata ridere con le lacrime, per poi piangere sul serio per il mascara tutto sbrodolato sulla faccia, ridere alle battute di tuo suocero ( il che è DAVVERO patologico!), sferzate di energia che si dissolvono in tre nano-secondi…
Immagino che quando Pirandello scrisse “Uno, nessuno e centomila” fosse stato ispirato da una donna impossessata dal suo ormone altalenante…intanto io aspetto che il mio ormone ballerino si stanchi, prenda le tende e vada a giocare con i neuroni di qualcun’altro!!!

6 commenti:

  1. Ah ah ah sempre più divertente...
    Mitica!
    Il tuo bambino e tuo marito hanno una mamma e moglie fantastica...

    RispondiElimina
  2. potolina sei troppo forte!! da oggi hai una nuova follower! <3
    sei fortissima nella tua unicità!!

    RispondiElimina
  3. ahahah!!! quando scopri il modo di mandare l'ormone a ballare da qualche altra parte fammi sapere, che ci mando pure il mio!

    RispondiElimina
  4. Certo che sei proprio forte:-)))) molto divertente!

    Ciao,buona serata!!

    RispondiElimina
  5. Un bel blog,simpatico e divertente.
    Tra Einstein e Pirandello,preferico il primo,ma comprendo meglio il secondo.

    RispondiElimina

inciuci & commenti...