martedì 29 novembre 2011

Biscotti sciuè sciuè



Si sa, a Potolina piacciono le cose semplici e soprattutto veloci! Sia per una questione di tempo, sia perchè nelle sue vene scorre sangue napoletano e quel nostro proverbiale, ahimè, pressapochismo, del tipo " e vabbuò facciamo così, e vabbuò se non c'è quell'ingrediente inventiamocene uno, e vabbuò se casca il mondo noi ci spostiamo, che problema c'è!?!?"...ecco, dicevo, quel pressapochismo lo riversiamo anche nella cucina, e spesso non è poi così negativo...così ho pensato di creare questi biscotti "sciuè sciuè" che in napoletano vuol dire "veloci veloci"...nemmeno il tempo di pronunciare la parola "jamme ja" ossia " andiamo
su , forza!" che già sono pronti!
Ecco la ricetta:
1) 200 gr di farina
2) 120 gr di zucchero
3) 180 gr di burro
4) 8/9 cucchiai di latte
5) una bustina di lievito per dolci

Dopo aver amalgamato farina, zucchero, latte, versare il burro sciolto e mescolare ben bene, aggiungere il lievito. Stendere con il mattarello, usare le formine per tagliare l'impasto, e mettere a cuocere a 180°in forno, preriscaldato, per 12 minuti, non un minuto in più e....voilà i biscotti li abbiamo fatti "ambress ambress!" ( altro modo per dire " velocemente")...

p.s. vi è piaciuto il mio corso di napoletano accelerato!?!?!?! ;-) E poi dicono che i napoletani sono mosci! (= lenti! )

p.s. 2 . considerato che avevo ancora qualche decorazione natalizia avanzata dai lavoretti fatti con la pasta di sale, ho messo tre biscotti in un sacchettino trasparente, la mia decorazione, un cavalluccio a dondolo, e chiuso il tutto con un nastrino rosso...


Questo post partecipa alla brillante iniziativa di mammagiramondo!!!

Mamme esasperate!

Al parco giochi...tanti bimbi, tante mamme e nonne...
Il Patatino cerca di attaccare bottone con tutti, persino con le panchine vuote! Ad un certo punto si avvicina ad una bimba, che avrà avuto circa tre anni...la mamma al seguito, capello rizzato in testa al limite dell'elettro-schock, cappotto metà messo metà no, borsa strabordante di oggetti di ogni tipo e sorriso pari ad una paresi facciale...insegue la sua bimba...un vero terremoto! La bimba continua a ripetere "no, no, no e no!!!"....la mamma ha un biscotto nella mano e la insegue letteralmente...lei frigna, corre, sorride quasi a sfidare la mamma esasperata...ad un certo punto raccoglie delle foglie bagnate a terra e le mette in bocca e la mamma prontamente - No, Jessica, è cacca non si mangia - mangia il biscottino-....due minuti dopo la bimba sta per raccogliere una gomma da masticare incollata all'asfalto e la mamma - No, Jessica, è cacca non si mangia - mangia il biscottino su- ....due minuti dopo la bimba si avvicina all'altalena e mette la bocca sulla catena, quasi a morderla e la mamma - No, Jessica, è cacca non si mangia - su , guarda la mamma che ti dà, che buon biscottino ....due minuti dopo la bimba frigna e cerca di riprendere le foglie da terra e metterle in bocca, la mamma - Jessica, adesso basta, lo vuoi mangiare o no questo biscotto di me@da!! Miracolosamente la bimba prende il biscotto e lo mangia...SENZA PAROLE...;-)

sabato 26 novembre 2011

Aspettando Natale parte III





Ok ok...prometto che mi fermo qui...ma non ho potuto resistere...
Avevo due bomboniere a portachiavi che proprio non mi piacevano così ho staccato il ciondolino dove mettere le chiavi e....ho creato due portachiavi natalizi sempre con la pasta di sale, in più ho incollato sugli stessi delle decorazioni natalizie e pufff....sono venuti fuori due portachiavi simpatici...poi, non contenta, ho spulciato e rubacchiato idee da internet cosicchè ho creato due piantine grasse natalizie ed infine due calamitine a orsacchiotto...ecco, ve li faccio vedere e poi...non vi scoccio più!!! Buonanotteeeeeeee!!

Reparto: Geriatria


Ok che non sono una mamma "gggggiovane", ok che ho trentasei e dico trentasei anni, ok che ho qualche capello bianco ( per la precisione ben 5!!!) e ok che non sono scattante come una saetta ma ....quando è troppo è troppo!!!
In questi giorni Potolina ha qualche acciacchetto dovuto, credo, al peso sempre più in aumento del suo Patatino che più cresce e più desidera venire in braccio alla sua mamma, e, credo, dovuto anche a un colpo di freddo...ok...fatto sta che il mio dolce maritino, vedendomi in preda a contorcimenti che se mi avesse visto Moira Orfei mi avrebbe arruolato nel suo circo, ecco, vedendomi in preda a spasmi che la bambina dell'esorcista sarebbe fuggita al solo vedermi, altro che docce di acqua benedetta, ecco, vedendomi urlare come una vittima in preda ad un giochetto sadico di Saw, l'enigmista,impietosendosi alla scena, decide di andare lui dal medico a farsi prescrivere qualcosa per la mia schiena. Due giorni dopo, il mio dolce maritino, mi chiede se il medicinale che mi ha prescritto il medico funziona ed io - Sì amore, il dolore si è un pò attenuato, sta facendo effetto la curetta! - e lui - Eh, lo sapevo che il nostro medico è bravo, pensa che ho scoperto che è geriatra!!! -
Ok amore, se vuoi lanciarmi un messaggio subliminale e dirmi che sono una vecchia scarpa rotta, hai centrato in pieno!!! - Ah, tu e la tua proverbiale schiettezza!!

martedì 22 novembre 2011

Aspettando Natale parte seconda...




Ecco, quando Potolina si mette in testa una cosa, va avanti come un treno, oggi, approfittando delle due ore di nanna del Patatino ecco cosa ha creato:
un centrotavola "biscottoso", sempre utilizzando la pasta di sale e gli acquerelli di mio figlio!) ed ho decorato un barattolo per biscotti...ora manca solo una bella nevicata e l'odore dei caminetti accesi!

lunedì 21 novembre 2011

Aspettando Natale...





In questi giorni girovagando per le strade del centro si vedono tutte le luci natalizie, le decorazioni, i negozi con gli alberelli luccicosi, palline di ogni specie e si sente già quell'atmosfera magica del Natale...Per questo oggi mi è venuta l'ispirazione e....ho deciso di fare le decorazioni natalizie per la nostra casetta!!! Ecco qui il risultato!
Mi sono armata di farina, sale, acqua e formine per biscotti!
Poi ho modellato le decorazioni ed infornate per una mezz'oretta nel forno a 120°....

Mi sono munita dei colori di mio figlio con relativi pennelli....
ed ho cominciato a colorare!!!

Poi ho lasciato asciugare e....






Questo è il risultato finale:
1) Una cornice





2) Delle decorazioni da appendere o sull'albero o sulle porte o ovunque si voglia!









3) Tre calamitine e...









4) Quattro decorazioni per piantine....ecco...sono proprio soddisfatta! Non ci resta che aspettare l'8 dicembre per dare il via agi addobbi per tutta la casa!!!!









p.s. Potolina è anche questo!!! ;-)
CON QUESTO POST PARTECIPO AL GIVEAWAY DI MAMMAFELICE!

mercoledì 16 novembre 2011

Panico!!!



Sono arci-stratosfericamente convinta che manco Pavarotti,la Callas e Bocelli insieme hanno mai avuto un'orchestra, un complesso, che dico!, uno staff così fornito di suoni in testa come c'ha invece Potolina!!!! Essì...Potolina sabato andrà ad una festa di bambini con Patatino e marito e c'ha una fifa blu...è un sacco di tempo che non mi confronto con tanta gente tutta assieme, per giunta colleghi di mio marito, e di che parlo?Sarò all'altezza? Come mi vesto? Aiutoooo....sono impanicatissima e non posso manco inventarmi un mal di testa salvavita...ci dobbiamo andare anche perchè la padrona di casa , nonchè madre del festeggiato porta la nominata di secciacatastroficaiettatricefolle...per cui ci tengo alla mia vita ma intanto sono nel panico più totale!!!
Caro Babbo Natale, sarò buona , te lo prometto, non prenderò più le lamette di mio marito per depilarmi laddove non batte il sole, non ingurgiterò chili e chili di nutella spalmata sul pane ( a limite userò i biscottini, quelli che non mi piacciono!) e questo te lo prometto in assoluto, non guarderò mai più una puntata di "uomini e donne " a tarda sera....ok ok ...ho bluffato, lo sai che non mi piace, allora la guarderò tutti i giorni!!! Però tu, inventati qualcosa di non troppo dannoso per non farci andare...che ne so...traffico bloccato in tutta Torino, piccolo piccolissimo cagotto della padrona di casa...vedi tu....aiutoooooooooooo!!

martedì 8 novembre 2011

Talenti


Dicono che è possibile scoprire le attitudini dei bimbi sin da quando sono piccoli...allo sport, alla musica, alla scrittura, alla danza. Milioni e milioni di manuali per mamme alle prime armi per poter tirar fuori il meglio dal proprio pargoletto. Strumenti per stimolare la creatività, metodi per alimentare l'interesse e fortficare la volontà, basta coglierne i segnali...bla..bla..bla..bla..bla..
Morale della favola: " a' mamma tua, se pure non usi la tazza del bagno come canestro, mamma te lo fa fare lo stesso lo sport...o vuoi fare l'idraulico?!no, perchè adesso chi le recupera le palle!???"

mercoledì 2 novembre 2011

Perdersi in un bicchier...ino!!



Nel wee-end è venuta a trovarci mia sorella con il marito, il quale ha approfittato di essere qui a Torino per far visita ad una sua zia che vive ormai qui da anni...
La zia ci accoglie nella sua bella casa al centro, ci mostra la bella terrazza, ci fa accomodare nel salotto elegante e comincia a giocare con il mio Patatino...
Offre a noi dei dolcetti ed al Patatino un pacchetto di Pavesini, che io non apro in quanto già aveva fatto merenda e sapevo che se lo avessi aperto, i biscottini sarebbero finiti tutti in polvere sul bel tappeto blu del salotto elegante...
Ad un certo punto la zia ci offre, in dei bei bicchierini in vetro con dei bei fiorellini disegnati sopra, il limoncello fatto dalle sue stesse mani con i limoni della Liguria...ottimo direi.
Dopo averlo quindi decantato all'infinito, mmm...buono....ottimo...gustoso...gnam gnam...slurp slurp e affini, la zia torna dalla cucina con una boccettina piena del suo favoloso limoncello.
- Questo è per tuo marito che non ha potuto assaggiarlo, così gliene porti un pò stasera a casa! -
- Che carina - penso tra me e me quando dalla mia bocca che a volte dovrebbe esser tappata con della colla super forte esce - Grazie Signora, gentilissima, questo lo tengo ben caro, lo centinellerò, pensi che ho dei bicchierini ancora più minuscoli dei suoi e li uso per gli ospiti, altrimenti mi finiscono sempre il limoncello che mi manda mia madre...!!! -
Ecco, detto questo, avrei voluto sprofondare negli abissi più profondi, coprirmi di liquido invisibile, fermare la scena, premere rewind e scoprire che non avevo assolutissimamente detto quelle parole...!!! Ma la realtà è che divento paonazza, comincio a sudare ed il bicchierino vuoto dal quale avevo assaporato il limoncello comincia a riempirsi di sudore, freddo, grondante dalla mia fronte!!!...Per mettere una pezza a colori dico - Sa, certe cose preziose bisogna custodirle - ecco, non credo abbia funzionato perchè la sera, quando ho riassaggiato il limoncello con mio marito, mi è andato di traverso! - la zia mi avrà certamente pensato!!!
Cose da Potolina!...

Blog-therapy!

Ebbene sì...meglio di uno psicologo, meglio di farmaci e terapie d'urto, meglio di un consultorio e affini...meglio di tutto questo è...il mio blog!!! ;-)
Mi sono accorta che scrivere, scrivere, scrivere per me è diventato una vera e propria terapia...per fermare i pensieri, per ridimensionare le emozioni, per ridere di me stessa, per ringraziare la vita! Tutto è nato come sfogo e mi sono ritrovata capita, apprezzata ma più di tutto ascoltata. Tante amiche/amici che spogliati di tutte le maschere,  gli strati di reale e naturale conformismo hanno ascoltato, letto, commentato, condiviso pensieri, emozioni...
Non credo che il mondo cosiddetto virtuale chiuda agli altri...per me almeno non è stato così...mi sono ritrovata più paziente, disponibile...anche con i nuoceri, perchè qualsiasi cosa accada so che ho uno spazio tutto mio dove scaricare tutti i pensieri e non farli ammuffire come scheletri puzzolenti nell'armadio delle mie emozioni!!!