Passa ai contenuti principali

Invito a pranzo con...


Immaginate di avere ospiti a casa vostra per un intero week-end....
Presa dall'ansia comincio a pensare ai vari menu, pranzo e cena, in modo da avere tutto pronto all'arrivo dei miei ospiti e rendere il loro soggiorno da noi il più gradevole possibile...
Immaginate un pranzo domenicale, sei persone più il Patatino....immaginate che ad un certo punto, servito il piatto che tu reputi "il piatto forte" ( la parmigiana di melanzane) uno degli ospiti esordisce : " Ma la ricetta di questa parmigiana l'hai inventata tu? " e dopo altri due/tre bocconi vi dica "Bè però, come la faccio io la parmigiana di melanzane non la fa nessuno!"....
Ecco, a quel punto, non infileresti a questo ospite la parmigiana su per le narici, passando per le orecchie, fargliela arrivare al cervello per poi fargliela uscire dagli occhi!?!?!?....A quel punto avremmo assistito ad un invito a pranzo con delitto!!!...
Senza parole!!!
p.s. la prossima volta tutti in pizzeria!!

Commenti

  1. io comincerei con una supposta di parmigiana per poi fargliela uscire da naso, occhi, bocca, orecchie.....al tuo buon cuore!

    ospiti del genere, difficilmente hanno un secondo invito :p
    Fabiana

    RispondiElimina
  2. Mmmmmm, simpatico il tuo ospite.....

    RispondiElimina
  3. La parmigiana...gnammy gnammy...io l'amo e se inviti me giuro che non mi lamento affatto!!
    Anche io con la parmigiana di melanzane ho avuto una brutta esperienza. Sposina da poco, ho preparato la parmigiana per mio marito sapendo che e' uno dei suoi piatti preferiti. La sua risposta :" si', e' buona...ma come la fa mia madre non la sa fare nessuno!!!".
    Non ho piu' preparato questo piatto, se proprio gli piace va dalla madre e se lo fa preparare da lei!!!

    RispondiElimina
  4. Cena con delitto da Potolina: la penso come te. Alla maleducazione non c'è limite! Poi se non ho capito male tu sei del sud...ecco è rinomato che sappiate fare una parmigiana coi controfiocchi. Un bacio Adry.

    RispondiElimina
  5. Citando un tuo post di qualche giorno fa, ho intitolato anche un mio post "dare le perle ai porci". Vuoi esempi di ingratitudine? Ecco, dagli una bella lettura:

    http://giorgialandblog.blogspot.com

    Ciao
    Giorgia

    RispondiElimina
  6. il fatto è che la parmigiana poteva pure essere una schifezza ma io, al posto dell'ospite, avrei detto magari che la cucino diversamente, che uso un'altra ricetta o meglio ancora, sarei stata zitta, apprezzando se non la parmigiana la fatica della persona che l'aveva preparata....mah...secondo me si possono dire le cose vere senza dover per forza ferire o offendere le persone!!!

    RispondiElimina
  7. Ma chi è sto str? No no no. Queste sono cose che mi mandano davvero il sangue al cervello.

    RispondiElimina
  8. beh queste cose una lezione ce la danno sempre...ora sai per chi vale la pena passare ore in cucina! ;)

    RispondiElimina
  9. La mia nonna se le avessi raccontato la tua storia avrebbe detto riguardo al tuo simpatico ospite "un bel tacer non fu mai scritto..." Se fosse stata al tuo posto avrebbe portato all'ospite l'elenco telefonico con indicato il recapito del ristorante più vicino: "ecco qui è dove consumerà il resto del pranzo di oggi la ringrazio di averci onorato con la sua presenza e il suo discorrere arguto" ;) Detto questo avrei proprio voglia di una buona parmigiana, peccato non abbiano ancora inventato il teletrasporto!

    RispondiElimina
  10. Complimenti agli ospiti per l'educazione!

    RispondiElimina
  11. A Potolì t'ho dic salernitan: me fatt murì da rid!

    Traduzione: Potolina: mi hai fatto morire dal ridere.

    Ps: e nei commenti le risate sono continuate al punto che ho voduto rileggere tutto per la mia ragazzina! Risate per due , ma immagino che al tuo posto avrei fumato dalle orecchie e... beh,lasciamo perdere altre mie reazioni!

    Baci e... mi raccomando... pizzeria sul serio la prossima volta!

    RispondiElimina
  12. Si....io l'avrei fatto:-)))
    Decisamente meglio in pizzeria....

    Ciaooo!

    RispondiElimina
  13. oh povera potolina.. si è impegnata tantissimo e questo è il risultato?! bè.. c'è una bella parolina che puoi dire al dolce invitato: "ma sai che c'è?! che te ne puoi....... andare in pizzeria la prossima volta, così non mi...mangi la mia straordinaria parmigiana!" ecco.. così ti voglio!

    Baci baci
    Vally

    RispondiElimina
  14. sì, sì, su per il...
    Ma che cafone!

    RispondiElimina
  15. ...ahhhh il mio motto e' "no serpenti a pranzo",il cibo e' sacro e dividerlo con gente acida o cattiva non va.Un bacio e grazie delle tua parole al mio blog.

    RispondiElimina
  16. Ma quest'ospite, viste le maniere, era la nonna di tuo marito?!
    (auguri in ritardo!!)

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…