Passa ai contenuti principali

Scene di ordinaria "notturnità"


Al nostro dolce patatino stanno spuntando i dentini e con loro, intorno alle tre di notte, cominciano a spuntare pianti e urla notturni improvvisi…così, l’altra notte, nel bel mezzo di un sogno pacifico e rilassante, spunta una sirena di un’ambulanza, che, al risveglio, scopro identificarsi con il “meeeeeeh…mehhhhh…meeeeeeeeeeh” del patatino…mi alzo dal letto, con un occhio aperto e l’altro ancora ben sigillato, e mi avvicino alla culletta dove comincio ad intonare una ninna nanna che al mio patatino ha sortito lo stesso effetto che fa un riccio di mare quando si ficca sotto la pianta del piede…; ad ogni modo, mi giro per andare a rinfrescargli sotto l’acqua corrente il ciuccio, non faccio in tempo a mettere il piede appena appena fuori dall’uscio della porta della camera da letto che…zac…un’ombra scura, molto più assomigliante ad uno zombie che ad un essere umano, con occhi semichiusi, capello elettrico stile cresta di gallo, mi spunta davanti chiedendomi, con bocca impastata e bava annessa e connessa, per cui la voce è assomigliante a quella dello psicopatico della serie di film l’Enigmista: "Tutto bene!?!?!??!" …..io: TUTTO BENEEEEEE????? A parte che sono le tre di notte, a parte che il nostro bimbetto urla che anche Tarzan e tutti i gorilla della foresta scapperebbero, a parte che mi hai appena innescato una tachicardia che ho il cuore in gola e non riesco a mandar giù nemmeno con litri di citrosodina, a parte che mio marito gira per casa a luci spente nel cuore della notte senza un ragionevole motivo e mi tende agguati da infarto fulminante, tanto che ho emanato un urlo che manco Munch nelle sue fantasie più inquietanti avrebbe mai potuto immaginare….bè, sì, amore mio, sì…va tutto bene...direi proprio che va tutto bene…!!!
p.s. per la cronaca: il mattino seguente chiedo a mio marito che ci faceva alla tre di notte in giro per casa e lui: "ma quando? chi? io? non ricordo!"..."Amore mio, tranquillo, va tutto bene...benissimo....!!

Commenti

  1. notte triller in casa...capita sai? più spesso di quanto credi ^___________^ eppoi i dentini quando escono fanno male sai ?? eheheh...cara la mia dolce mammina innamorata del patatino....smack

    RispondiElimina
  2. ..ahhhh si che c'è da trasformarsi nel coniglio esasperato!.Non c'è qualcosa,tipo un gel,da mettergli sulle gengive per fare lenire il dolore?.Ricordo di si,povero cucciolo..ma è una fase e sa da sopportà !.

    RispondiElimina
  3. :-))) Molto divertente! Per il tuo piccolo,ci sono in commercio in farmacia dei gel lenitivi per i dentini,se non l'hai già fatto ti consiglierei di provare.
    Salutami lo zombie:-)))
    Ciao buona domenica!!

    RispondiElimina
  4. TESORAAAAAAAAAA,...

    Sono la prima!!! ;o)

    ah...ah...ah...per una strepitosa risata...come non si fa a passare da te???

    FANTASTICO!!!

    L'accociazione con l'urlo di Munch è STREPITOSA!!!...(deformazione professionale! ;o)

    Potolina sei FANTASMAGORICA!!! ;o)

    Buona domenica...posso AUGURARTELA???

    Sm"u"ak. NI

    RispondiElimina
  5. @ bear's house: ma grazieeeeee!!!
    @Anna, Lily e Franz: sì esiste un gel che ci ha dato il pediatra, solo che non ne voglio abusare, lui trova sollievo molto mordendo un cerchietto di gomma comprato in farmacia...è troppo tenero, poverino!!! buona domenica a tutti !!!

    RispondiElimina
  6. Sei un vero spasso!
    Grazie per essere passata.
    Tornerò a leggerti pesso.

    RispondiElimina
  7. Ciao potolina,sono lucia grazie per aver visitato il mio blog sei semplicemente simpaticissima!!!come sai scrivere le cose è a dir poco esilerante....poi ti capisco benissimo perchè gian(mio marito) ed io abbiamo un bimbo di 13 mesi michele..e mi sembra di essere li mentre racconti...mi scappa anche un pò da ridere perchè viviamo le identiche cose ...bellissime ma a volte tostissime!!!un caro saluto lucia

    RispondiElimina
  8. eheh hai la capacità di far sorridere e sdrammatizzare anche le situazioni meno piacevoli... ^_^ è un grandissimo dono :)

    p.s. bellissima la faccina alla fine aahahahah

    RispondiElimina
  9. E pensa che alla mia Birby l'agitazione notturna si è riproposta ad ogni spuntar di dente...a due anni, ne manca ancora uno...porta pazienza. un saluto

    RispondiElimina
  10. Menomale che la prendi con tanta ironia ... troppo carino questo post.
    Un abbraccio solidale.

    RispondiElimina
  11. UUUuahahahahah!!!!! Che Fenomeno tuo marito!!!
    Ma non è che si riesce a far diventare queste deambulazioni inconsce notturne più fruttuose e ci pensa lui al patatino????

    RispondiElimina
  12. ciao potolina,avevo scritto un post ma non lo vedo ancora,forse ho sbagliato qualcosa,volevo ringraziarti per la visita al mio blog.
    ciao a presto

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…