Passa ai contenuti principali

Pillole anti-concezionali!


Sì perchè sono proprio pillole di una "saggezza" contro ogni possibilità di concepire un pensiero sano, quelle di Raffaele Morelli, nelle sue lunghe e folgoranti ( o forse dovrei dire- fulminanti-) apparizioni a Matrix! Non appena gli rivolgono una domanda, comincia a partire per la tangente, ritrovandosi bloccato sul raccordo anulare che d'improvviso, dopo i suoi sproloqui, diventa "collare", giustappunto utile per impiccarsi ( per chi lo ascolta)!!!
Le sue risposte sono talmente scontate e talvolta banali che se mettessimo mio nuocero al suo posto, farebbe più bella figura ( un caso patologico vale l'altro!)...Dal suo vaso di Pandora sfodera spesso la frase " in generale" e trovo divertentissimo come riesca a dribblare la domanda con le sue pillole anti-concezionali. Tra tanta fuffa però, devo ammettere, che qualche puntata di Matrix fa, disse una cosa che mi colpì, no, no non come fa di solito, non come un pugno nello stomaco...disse che le persone urlano tra loro quando i loro cuori sono distanti
( naturalmente avendo già escluso tutti i casi di sordità fisica, o almeno lo spero!) e sussurrano o addirittura sono in silenzio quando sono in sintonia. Bene, Morelli, sintonizzati con te stesso e taci, vedrai quante cose si apprendono dal silenzio!
Bando alle ciance e scherzi a parte, c'è stato un periodo in cui acquistavo la sua rivista sull'autostima, RIZA, perchè è necessario, come lui stesso afferma, ascoltare e soddisfare i propri bisogni...era il periodo in cui il mio cagnolino stava molto male e non aveva la forza di scendere giù per fare la pipì e la pupù, così mettevo i giornali a terra che lui utilizzava come toilette personale...grazie Morelli, non darai risposte sensate e profonde, ma hai risposto ai bisogni del mio cane!!!
p.s. il mio ri-sentimento, o sarebbe megio dire, ri-getto nei confronti del suddetto, nasce dal fatto che ho notato una tendenza da parte di psicologi da strapazzo, di mettere a tacere la coscienza, piuttosto che risvegliarne le infinite sfaccettature...mi accorgo sempre più spesso, conoscendo elementi della categoria, che forniscono sempre di più paraocchi piuttosto che prospettive diverse di guardare il mondo...e poi uno che scrive un libro "Non siamo nati per soffrire" condanna inesorabilmente le persone alla frustrazione eterna. Se si nega una parte fondamentale dell'essere umano, cioè la sofferenza, e si prospetta un mondo piatto, roseo e in preda ad un pericoloso limbo, ecco che si nega la vera natura umana...Gli psicologi "in generale" dovrebbero aiutare a far trovare un senso alla propria vita, malessere o sofferenza che sia, non amputare una parte di cuore, per anestetizzare la parte dolorante e lobotomizzare l'anima!

Commenti

  1. Non sarei stata capace di esprimere meglio il concetto, concordo e penso, ma seriamente, che alcune delle persone anziane a me più vicine siano entrate nella psicologia umana molto più del signore in questione, il prodotto commerciale non lo troviamo solo nelle pubblicità.

    RispondiElimina
  2. Cara Potolina,
    mi piace sempre tanto passare dal tuo blog e vedere appena apro la mitica Bridget Jones e leggere i tuoi post.
    Sono d'accordissimo con te su Morelli, non appena lo sento parlare cambio, non ce la faccio a seguirlo anche perchè non si riesce a seguire, non ha un filo logico e soprattutto dice solo una marea di banalità. Anche mia mamma prendeva la sua rivista e ha anche comprato qualche suo libro, ho provato a leggerli ma alla prima pagina mi fermavo, non riuscivo a voltare pagina. Troppo forte che le pagine sono servite al tuo cagnolino!!le metterò anche alla mia gatta quando fa pipì nella sua copertina mentre la lavo se è piacevole usarla in quel modo!
    Pensa che ho sempre pensato che gli psicologi fossero un branco di persone che dicevano cose ovvie e che servisse a stare meglio nei momenti tristi di più un'amica che loro. Ma quando mia mamma si è ammalata e ho capito che non ce l'avrebbe fatta mi sono rivolta alla sua psicologa per parlare un pò. Ci sono andata anche dopo la sua dipartita ma ora per mancanza di tempo non ci vado più. Beh insomma, lei mi ha aiutato tantissimo, forse perchè sapevo che ci era andata anche mia mamma e mi faceva stare bene parlare con una persona che aveva parlato con lei, ma mi ha aiutato veramente tanto. E' specializzata sui lutti, per cui forse mi ha aiutato tanto anche per quello, ma devo dirti che parlare con lei mi faceva capire tantissime cose e mi faceva ragionare e conoscere meglio i lati di mia mamma che non conoscevo.
    Quindi spero che anche tu al bisogno possa trovarne una competente e che riesca ad esserti utile.
    buona giornata e alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Francesca, ma per me ci vuole uno veramente bravo...per adesso mi accontento dell'esorciccio! ;-P

      Elimina
  3. Cavolo appena ho visto la faccia di Morelli ho avuto paura che fosse un post che ne tessesse le lodi!

    RispondiElimina
  4. io credo che chi vada in televisione perda un pò della propria professionalità condizionato dalle luci della ribalta ;-)
    considerato che Morelli è schiavo di Mediaset e della fuffa da reality, già parto prevenuta..ho la speranza che ci sia qualche professionista in giro di maggior spessore!

    RispondiElimina
  5. ciao Pot
    .....non seguo e non ascolto questo signore ma...spero non legga questo post altrimenti non gli basteranno tute le sedute di psicanalisi dell'anno per riprendersi! ^________^
    .....a questo punto meglio scegliersi un bel film che guardare certi programmi non credi??
    smuackkkkkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ih ih ih !!!! vero ma alessio vinci mi piace " Thank you goodbye and see you soon!"" ...è il conduttore di Matrix! bacini bacetti...p.s. cmq l'altra sera mi sono consolata vedendo "I ponti di Madison County " con meryl Streep...fantastico!!!!

      Elimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…