Passa ai contenuti principali

Perdersi in un bicchier...ino!!



Nel wee-end è venuta a trovarci mia sorella con il marito, il quale ha approfittato di essere qui a Torino per far visita ad una sua zia che vive ormai qui da anni...
La zia ci accoglie nella sua bella casa al centro, ci mostra la bella terrazza, ci fa accomodare nel salotto elegante e comincia a giocare con il mio Patatino...
Offre a noi dei dolcetti ed al Patatino un pacchetto di Pavesini, che io non apro in quanto già aveva fatto merenda e sapevo che se lo avessi aperto, i biscottini sarebbero finiti tutti in polvere sul bel tappeto blu del salotto elegante...
Ad un certo punto la zia ci offre, in dei bei bicchierini in vetro con dei bei fiorellini disegnati sopra, il limoncello fatto dalle sue stesse mani con i limoni della Liguria...ottimo direi.
Dopo averlo quindi decantato all'infinito, mmm...buono....ottimo...gustoso...gnam gnam...slurp slurp e affini, la zia torna dalla cucina con una boccettina piena del suo favoloso limoncello.
- Questo è per tuo marito che non ha potuto assaggiarlo, così gliene porti un pò stasera a casa! -
- Che carina - penso tra me e me quando dalla mia bocca che a volte dovrebbe esser tappata con della colla super forte esce - Grazie Signora, gentilissima, questo lo tengo ben caro, lo centinellerò, pensi che ho dei bicchierini ancora più minuscoli dei suoi e li uso per gli ospiti, altrimenti mi finiscono sempre il limoncello che mi manda mia madre...!!! -
Ecco, detto questo, avrei voluto sprofondare negli abissi più profondi, coprirmi di liquido invisibile, fermare la scena, premere rewind e scoprire che non avevo assolutissimamente detto quelle parole...!!! Ma la realtà è che divento paonazza, comincio a sudare ed il bicchierino vuoto dal quale avevo assaporato il limoncello comincia a riempirsi di sudore, freddo, grondante dalla mia fronte!!!...Per mettere una pezza a colori dico - Sa, certe cose preziose bisogna custodirle - ecco, non credo abbia funzionato perchè la sera, quando ho riassaggiato il limoncello con mio marito, mi è andato di traverso! - la zia mi avrà certamente pensato!!!
Cose da Potolina!...

Commenti

  1. ahahahahah!!!! sei troppo forte! beh dai, almeno il limoncello l'hai portato a casa! :DDD

    RispondiElimina
  2. Ahahah... Non ti smentisci mai!!! Mi hai fatto venire una voglia però.....

    RispondiElimina
  3. Ehehehe! Io di solito quando dico qualcosa che non dovevo dire, taccio improvvisamente. Davvero! Mi va il cervello in cortocircuito, divento bordeaux e mi spengo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Potolina! Grazie per essere passata dal nido ed esserti iscritta al mio giveaway :)
    Mi piace il tuo blog: ho sempre un'ammirazione smodata per le mamme, soprattutto per quelle che riescono a sopravvivere alle difficoltà dei primi mesi/anni senza perdere il sorriso :)

    RispondiElimina
  5. Sei una forza!!!!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. Ciao sono nuova del blog siamo coetanee e ho letto che anche tu sei mamma a tempo pieno!!!!!!Io sono mamma di tre pargoli ....... che pazienza che ci vuole .Se ti va passa a vedere il mio blog ciao a presto.

    RispondiElimina
  7. ehm...io sono gnorry di natura, si sa che sono proprio stordita su ste cose, ma...che hai detto di male?!
    No davvero, che problema c'e' se quello non e' l'unico limoncello che tu abbia mai bevuto in vita tua? Che poi, dimnostrando di essere un'intenditrice, i tuoi complimenti assumono anche un'autorita' superiore, no?

    RispondiElimina
  8. ciao sono angela mi è piaciuta la tua storia perché anch'io ho dei bicchieri piccoli per gli ospiti non solo per il limoncello ma soprattutto per il liquore alle fragole di bosco...byebye

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…