Passa ai contenuti principali

Le paure di una neomamma.


Quando eri piccolo piccolo, più piccolo di adesso avevo paura di tutto...eri così tenero, fragile, tutto raggrinzito quando ti hanno messo sul mio letto, pieno pieno di brufoletti per tutto il corpo, rosso rosso per lo sforzo del parto, le manine bianche e spellacchiate...tutti ti volevano toccare, accarezzare, morsicare i piedini, aggiustarti i capelli...ed io, la tua mamma, avevo per te più rispetto di tutti...
Ti osservavo dormire senza darti fastidio, senza considerarti l'oggetto, la novità, eri un miracolo, e mi accostavo a te con una tale delicatezza che adesso sorrido se ci penso, ma avrei voluto tenerti sotto una campana di vetro, senza che nessuno osasse violare quel batuffolo che eri tu...
Ora ti sbaciucco tutto, ti faccio il solletico, ti faccio fare le capriole, ti mozzico le orecchie...perchè tu ora ti sai far capire e se esagero non ci vuole molto a fermarmi... non riesco a considerarti "mio"ossia una mia proprietà, sei tu, e contemplo ogni giorno, ogni istante i tuoi progressi, il tuo carattere che piano piano emerge, è forse per questo che non dipendi da me in nulla, hai cominciato a camminare da solo, a parlottare da solo, sei uno spirito libero...ti proteggerò sempre e ti accompagnerò sulla strada della vita, così come quando sei nato e ti hanno appoggiato accanto a me, le mie braccia ti hanno protetto ma non ti hanno stretto, e il mio sguardo ti contempla ma non ti domina...sono io che senza di te mi sento persa, spogliata del vestito più bello, ma , stanne pur certo, il mio abbraccio ti seguirà sempre. Ti amo come mai ho amato nessuno prima.

Commenti

  1. Splendido canto d'amore per un figlio.....Ciao,buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Quando mi hanno portato il mio primo bimbo avevo paura di fargli male anche solo cambiandogli il pannolino! Il primo bagnetto glielo hanno fatto i nonni perchè io e mio marito eravamo tesissimi!

    RispondiElimina
  3. che dolce :')
    anch'io ritengo che i figli non siano nostre proprietà ma che debbano imparare subito a camminare con le loro gambe... tanto noi ci saremo sempre per loro!

    RispondiElimina
  4. Splendide parole da dedicare al proprio figlio... Mi sono emozionata tanto tanto.... e mi è scesa anche una lacrimuccia.... Che meraviglia...

    RispondiElimina
  5. che emozione...bellissime parole

    RispondiElimina
  6. Che dolce fai venire la pelle d'oca...comunque solo le mamme possono capire quanto è grande l'amore per un figlio.

    RispondiElimina
  7. ma che bella dichiarazione d'amore! La leggerà.. quando sarà diventato grande? :)

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…