Passa ai contenuti principali

A volte ritornano...da dove non si sa!

Ieri, classica domenica a casa dei suoceri/nuoceri . Insieme con il patatino siamo in giardino a zompettare tra le fresche frasche curate e potate dal nonno, potate un pò troppo, tanto che, una vicina di casa, che avrà avuto ad occhio e croce 70 anni, più a croce che a occhio, avvista, oltre la siepe che dà sulla strada, il mio Patatino che gioca giulivo...e così, incuriosita, si fa aprire il cancelletto per raggiungerci sul verde praticello. Si avvicina al Patatino e comincia a dargli i pizzicotti sulla guancia. Premetto che il mio fagottino è un tipo molto socievole ed è anche molto duro di stomaco, infatti resiste da ben due anni al risveglio della mamma alla mattina, senza trucco e senza inganno, senza aver ancora riportato alcun segno di disturbo psichiatrico o schok di alcun tipo! Tornando a noi, la "cara" vecchiettina, sarà per le cataratte incombenti, sarà per la gobba che la fa piegare ad altezza di bimbo, si avvicina con il viso sempre più a quello del mio Patatino quando ad un certo punto sentiamo il Patatino urlare" cacca, boto ( brutto) cacca...". Subito mia suocera mi dice:"Ah, non sapevo lo stessi spannolinando!"...ed io" In verità nemmeno io...!" Ed infatti ancora non mi sono imbarcata in questa nuova fantastica avventura...ok...comunque, tornando a noi, il Patatino scappa piangendo e si nasconde dietro la gamba del papà....nessuno di noi riesce a capire cosa succede...quando...ahimè, mi avvicino a salutare l'anziana signora e mi arriva una folata di putridume in faccia che manco Thutankamon risorto avrebbe saputo far di meglio, nemmeno dopo aver ingerito gorgonzola al pesto su un letto di bagna caoda!!!Da quale orefizio posizionato a nord o a sud dell'anziana e dolce vecchietta provenisse cotanta putrefazione non saprei dirvi e onestamente non mi cimento nella ricerca!Ma una cosa sento davvero di rimproverare al Patatino: Figlio mio, dolce patatino, è proprio cattiva educazione gridare in faccia ad una povera vecchietta affettuosa le parole "cacca e boto (brutto)...!!! Eh..eh...non si fa...se non altro un "Vade retro satana!!!" sarebbe molto più efficace in questi casi!!!...;-P
SENZA PAROLE o forse è meglio dire "acqua in bocca...con un buon colluttorio. però!"

Commenti

  1. Oddio povero bambino.... speriamo non ne rimanga il segno durante la crescita, che certe cose... ti segnano per la vita! Ahahahah!

    RispondiElimina
  2. Ah, ah, bellissimo! Povero Patatino!!!

    RispondiElimina
  3. E CI avevaaa RAGGIONE!!! povero patatino..ha rischiato di essere disintegrato!

    RispondiElimina
  4. ahahahaha probabilmente di porta avanti e si putrefà ante morte!

    RispondiElimina
  5. Piccolooooo... che incontro pauroso!

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…