Passa ai contenuti principali

Per tutti i Napoletani e ...dintorni !!!


Amate il teatro...il teatro quello coinvolgente, che emoziona, che commuove...non posso non proporvi una rappresentazione toccante, destabilizzante, che risente di quella vivacità tragica di un autore che al momento della stesura dell'opera ha ascoltato niente altro che le pulsioni veraci, vive e contraddittorie dell'adolescenza, laddove l'adolescenza coglie e valorizza quel che spesso dimentichiamo nell'adultità...


PROGETTO ZATTERA (Theatre De Poche) presenta:

IL LAGO DEGLI STRUZZI

di Andrea Cioffi

Per la regia di Jenny Marano

Andrea Cioffi
Gennaro Cuomo
Adriano Falivene
Stefano Pascucci
Antonio Perna

Corpo di ballo: Simona Barattolo, Imma Pasca, Luisa Pellino, Anna Ronga

Musiche originali di Lele Pontoni


Quattro Prigionieri.
Il regime.
Una scommessa.
Il sogno.
La libertà.
Perché non tutte le favole iniziano con "C'era una volta..."
Jenny Marano

Per prenotazioni ed informazioni:
Info E Prenotazioni
081 5490928
366 5963510

Costo Biglietto
Intero: 11 Euro
Ridotto: 8 Euro
Tessera Associativa: 2 Euro
Via Salvatore Tommasi, 16
80135 Napoli

Commenti

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…