Passa ai contenuti principali

E' tutto pronto!!!


Bene, dovete sapere che quando stiamo per uscire, il mio dolce maritino mi dice sempre - Cara, io sono pronto, preparati tu che penso a tutto io, vesto io il Patatino, chiudo io la casa, non ti preoccupare, ecc,ecc...-
- Che angelo ho sposato?!?!?!? - penso tra me e me, e serena, mi avvio verso il bagno cominciando i miei lavori di restauro/ritocco per evitare di uscire ed essere accusata di "volto osceno in luogo pubblico!!!"...quando sento dal salotto - Amore, è tutto pronto, dai che usciamo! -
Io, per fare in fretta, abbandono i miei lavori archeologici laddove sono arrivata e lasciando sulla fronte una striscia di fard che indica "lavori in corso, ci scusiamo per l'interruzione", infilandomi le scarpe alla velocità della luce, grido -Arrivooooooo-
Entro in salotto e vedo: tutte le luci accese, il Patatino senza cappello, passeggino senza cappottina, borsa del patatino semivuota ancora da riempire, finestre aperte...ecco, a questo punto mi chiedo : la frase _ E' tutto pronto_ significa:
1) E' tutto pronto per essere messo a posto...da me naturalmente.
2) E' tutto pronto per farmi arrabbiare.
3) Mio marito ed io abbiamo un concetto diametralmente opposto dell'essere tutto pronto...

Intanto dall' "E' tutto pronto" all' "E' tutto pronto per davvero" passano almeno altri dieci minuti!!!



Commenti

  1. Si sa...gli uomini...
    Scrivi in modo simpatico.

    RispondiElimina
  2. Io sono per la terza opzione!!!...
    Ormai ci ho rinunciato!...ogni volta che prepara lui immancabilmente a metà strada si accorge di aver dimenticato qualcosa...
    La soluzione?lascio fare a lui, ma poi di soppiatto faccio sempre un giro della casa per controllare che sia tutto a posto e che abbia preso tutto...
    un bacio
    Manu

    RispondiElimina
  3. niente da fare. a casa Bratter non c'é gara. Paul ha sempre tutto sotto controllo, e a me non rimane che essere puntuale (dopo aver pensato ai bambini, naturalemnet!!!)

    RispondiElimina
  4. Non è un problema tra te e tuo marito...son tutti così il concetto di "è tutto pronto" nel genere maschile e diametralmente opposto a quello del genere femminile...sti uomini!!!!

    RispondiElimina
  5. Io e mio marito ci siamo "scontrati" diverse volte sul concetto... alla fine mi ha detto che devo fargli la lista precisa delle cose da fare... al che mi son mentalmente detta : chi fa da sè fa per tre...

    RispondiElimina
  6. ahahahahah
    ogni post ha la qualità di rendere esilarante ogni momento della vita quotidiana ^_^
    E poi noto anche un nuovo vestitino!! che bello ;)

    RispondiElimina
  7. sei una grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    racconti le cose in modo fantastico..
    comuuuuuuuuuuunque!!
    sono TUTTI UGUALIIIIIIIIIIIIIII

    RispondiElimina
  8. scusa eh, ma sei entrata in casa mia per spiarmi?!no perchè queste cose avvengono a casa mia!!!

    RispondiElimina
  9. Tutti uguali nei pensieri!!!succede anche a me....e nelle cose più banali loro minimizzano e semplificano..
    Dicono che noi donne siamo difficili da comprendere,ma ormai qui...è una bella lotta!! :-)hihihihi

    RispondiElimina
  10. ahahahah!!!!
    invece da me quanto dgnometto era piccolo toccava tutto a me, tempo che preparavo organizzavo ecc...alla fine gli altri tutti belli preparati e sistemati, io uscivo di casa stralunata e distrutta e quasi struccata...ecco perchè ora che mio figlio è più grande voglio che faccia il più possibile da solo...così ho più tempo per me! ;)

    RispondiElimina
  11. è bellissimo..."è tutto pronto per farmi arrabbiare"

    son uomini... son sempliciotti

    RispondiElimina
  12. bè, diciamoci la verità...come faremmo senza i nostri ometti!!! apprezziamo la buona volontà...almeno!!! Certo c'è da ricordarselo quando si va di fretta e in trenanosecondi devi uscire, metter a posto tutto e viaaaa, andare!!!

    RispondiElimina
  13. anche a noi succede!mi sa che che 'sti uomini hanno davvero un concetto tutto loro dell'essere pronti - ma qualcosa mi dice che ci provochino appositamente per velocizzare i preparativi mentre loro stanno beatamente sul divano in attesa di uscire!Ogni volta ci innervosiamo sia io che lui, ancora prima di chiudere la porta di casa, nascosti tra mazzi di chiavi, sciarpa, giubbotto della baby, passeggino, sacco-nanna, giubbotti nostri, borsa del cambio........help!Da pochi giorni ho escogitato questo rimedio: preparo tutto prima di uscire e lo porto in macchina così quando dobbiamo uscire tipo 2-3 ore dopo porto giù solo la bimba e il pranzo per lei appena cucinato, insomma mi avvantaggio nei momenti più impensati della giornata o della notte!kiss!

    RispondiElimina
  14. verissimo: bisogna giocare d'anticipo !!! ci riuscirò mai!?!??!!? boh!

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…