Passa ai contenuti principali

La valigia della neomamma


Quando ho frequentato il corso pre-parto uno degli argomenti che ha suscitato più domande dalle quasi-mamme è stato "la preparazione della valigia"...
Tutine a maniche corte, tutine a maniche lunghe, copriwater, asciugamani, rotoloni di carta assorbente, amuchina, ovatta, ecc...ecc...
Se fosse stato per l'ostetrica che ci faceva il corso ( Ospedale Sant'Anna - Torino) non avremmo dovuto portare nulla, se non la camicia da notte...e tutto sommato non aveva tutti i torti!!!
La mia valigia è rimasta praticamente chiusa sotto il letto dell'ospedale perchè fornivano tutto loro: dagli assorbentoni post-partum, ai pannolini, anche le tutine per il mio Patatino, non hanno mai utilizzato quelle che avevo portato io!!!
Ma il rito del fare la valigia è stato bellissimo!!! Ricordo l'emozione, l'idea che dentro quelle tutine di lì a poco ci sarebbe stato il mio dolce patatino, il piegare e ripiegare la camicia da notte che conservo come una cosa sacra nel cassetto, calzini minuscoli del patatino, le pantofole per l'ospedale, spazzolino e dentifricio...tutto aveva un non so che di sacro. Gli ultimi mesi dormivo con la valigia accanto al mio letto e ogni tanto toglievo qualcosa sostituendola con qualcos'altro...
Il giorno del parto ce la stavamo anche dimenticando!!! In fondo, son tutte cose che, in un modo o nell'altro, si riescono a recuperare anche all'ultimo momento, ma per me fare la valigia è stato come accarezzare ripetutamente l'idea che stavo per diventare mamma!!! Tutto sommato stavo preparando la valigia per il viaggio e l'avventura più bella ed emozionante che avrei mai intrapreso!!!

Commenti

  1. Preparare la valigia per l'ospedale è stato il momento più emozionante dei miei nove mesi: avevo una voglia matta di stringere tra le braccia il fogottino che fino ad allora era cresciuto dentro di me...
    Sapere che in quelle tutine tanto piccole ci sarebbe stato lui...
    La valigia per il viaggio più importante della vita..hai proprio ragione...
    Che ricordi...
    Un bacio
    Manu

    Ah...per la cronaca io l'ho preparata al termine del 7 mese!!Non vedevo l'ora che nascesse...

    RispondiElimina
  2. ...ahhhhhh in quei momenti si dimentica di tutto credo,io sarò in panico,il mio ragazzo di ++++ conoscendo quanto è protettivo nei miei confronti.

    RispondiElimina
  3. proprio questa mattina parlavo di questo con mia sorella che proprio oggi ha cominciato a preparare la valigia "post-parto"!!!!
    e anche se per lei non è la prima volta (ha gia un bimbo di 7 anni) era emozionata come se fosse il primo!!!!
    cavoli ho quasi il magone, certe emozioni non si scordano....
    ....a presto CRI

    RispondiElimina
  4. mi sono emozionata io a leggere il post.... figurati tu a viverlo

    RispondiElimina
  5. ricordi bellissimi... i miei due bimbi sono nati in due punti nascita diversi e qui usa dare le liste... poi con la nascita del puffo anche la principessa è stata dotata di valigia per trascorrere un paio di giorni dai nonni...

    RispondiElimina
  6. io sono entrata in ospedale con gli infradito, e quattro giorni dopo stava piovendo a dirotto e la temperatura era scesa di 10 gradi: in valigia non c'è mai quello che ti serve. Sarà per quello che ero così sconvolta :-p

    RispondiElimina
  7. mamma mia che bei ricordi! con quanta emozione ho preparato quella valigia...ho cominciato esattamente un mese prima di finire il tempo (considerato che ho partorito in ritardo, la roba era praticamente passata di moda ;)!)

    RispondiElimina
  8. @ Manu: idem, al settimo mese era già tutto pronto...inutile dirti che mi hanno apostrofata come : esagerata!!!bacione

    @ Lilybets: ma non ti arrivano i commenti via mail? bacio

    @Cri: ma lo sai che mi sta venendo voglia di fare un'"altra" valigia!?!?!? ;-P

    @bussola: un'emozione indimenticabile

    @Katia: ahahahah...un set di valigie per tutta la famiglia!

    @a prova di mamma: di certo sarà stato il diluvio ...eheheheh

    @pinkmommy: ihihih

    RispondiElimina
  9. io avevo tutto pronto a metà del sesto perchè c'era il rischio di parto pretermime, infatti gli ultimi mesi li ho fatti a riposo. Però ricordo che fu bellissimo preparare quella valigia. Più di quando vai in vacanza :)
    Però io ho usato TUTTO quello che ho portato, anzi, mia madre mi ha portato anche qualcosa in più.
    In ospedale mi davano solo 2 pannolini per la piccina al giorno e se te ne servivano altri dovevi usare i tuoi!!!!

    RispondiElimina
  10. Anche per me e' stato bello preparare la valigia, soprattutot metterci dentrorobe assolutamente non indispensabili, tipo olii, candele, robe da leggere..I mutandoni Tena Lady non li ho ancoa presi, ma mi dicono tutti che devo assolutamente, perche mi sa che la norma e' che non te li forniscono loro in ospedale...(pero' dovrebbero, come hanno fatto da te!)

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…